Con il termine RLS si intende il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, una figura che è stata decisa nell’ambito della legge sulla sicurezza sul lavoro, decreto legislativo 81/08. Il testo definisce l’RLS come una persona che viene scelta tra i lavoratori per rappresentarli in tutti quegli aspetti che riguardano la sicurezza sul posto di lavoro e la salute.
L’RLS può venire eletto/a in tutte le aziende, o unità produttive secondo le modalità previste dall’art. 47 del D.Lgs. 81/08 e dagli accordi tra le parti:
  • eletto/a dai lavoratori al loro interno nelle aziende fino a 15 dipendenti;
  • eletto/a dai lavoratori nell’ambito delle rappresentanze sindacali o, se queste mancano, al loro interno, nelle aziende con più di 15 dipendenti.
L’RLS, una volta eletto/a, deve seguire un corso di formazione della durata di almeno 32 ore su materie inerenti la sua attività.
Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS), ai sensi dell’art. 50 del Testo Unico sulla Sicurezza, ricopre le seguenti mansioni:
  • Ha accesso a tutti gli ambienti di lavoro in cui si svolgono le lavorazioni;
  • Deve essere consultato in merito alla valutazione e prevenzione dei rischi lavorativi in azienda;
  • Deve essere interpellato sulla nomina del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione ed anche sulle attività di prevenzione antincendio, di primo soccorso, e del medico competente;
  • Deve essere consultato riguardo l’organizzazione della formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti;
  • Visiona le informazioni e documentazioni aziendali inerenti la valutazione dei rischi nonché verifica le misure di prevenzione di tali rischi;
  • Riceve informazioni sugli interventi effettuati dai servizi di vigilanza e formula osservazioni in merito;
  • Favorisce l’indicazione e l’attuazione di norme preventive adeguate a tutelare la salute e l’integrità fisica dei dipendenti;
  • Partecipa alla riunione periodica;
  • Riferisce al responsabile aziendale in merito ai rischi riscontranti nell’ambito della sua attività;
  • Propone interventi riguardo le attività di prevenzione;
  • In caso di controversie, può rivolgersi alle autorità competenti in merito a negligenze ed inefficienze sul tema della prevenzione adottate dal responsabile aziendale.
Chi conosce quali rischi affronta nell’espletamento della sua attività lavorativa saprà meglio tutelare se stesso e gli altri lavoratori.